Il parco eolico Naso di Gatto – Monte Negino supera l’esame ambientale

DSCF2470

Valutazione d’impatto ambientale superata per il progetto del nuovo parco eolico alle spalle di Savona, sul crinale tra Naso di Gatto e Monte Negino. L’iniziativa è stata presentata due anni fa dalla società Wind Alternative Energy di Mondovì e prevede l’installazione di tre grandi aerogeneratori, ciascuno di potenza pari a 1,6 megawatt, che andranno a costituire un parco eolico esteso lungo 720 metri lineari, a quote comprese tra i 690 ed i 750 metri sul livello marino. Il progetto, studiato dall’ing. Daniele Pirra di Dogliani con la collaborazione del Cesbin (Centro Studi Naturalistici) di Genova, comprende anche la realizzazione di una cabina di consegna e di un cavidotto in media tensione che, con un percorso di 9,6 chilometri, trasporterà l’energia fino alla sottostazione Enel di Albissola Marina.

Le torri eoliche, tripala, avranno un diametro di 82 metri e l’altezza tra il mozzo e il terreno sarà di 85 metri. In condizioni normali è prevista una produzione annua di circa 10,3 gigawattora, pari ai consumi elettrici di circa 3.500 famiglie. La realizzazione degli impianti richiederà 520 giorni (circa un anno e mezzo) e richiederà un investimento complessivo di 7,5 milioni di euro.

You may also like...