Polo di protezione civile di Villanova in subconcessione alla Regione Liguria

Est 14 due 105

Il Settore Protezione Civile della Regione Liguria, a conclusione di lunga trattativa con la società privata di gestione dell’aeroporto di Villanova d’Albenga (Ava Spa)., ha definito uno schema di contratto di subconcessione delle aree dello scalo, circa 3 mila metri quadrati, su opera il Polo di Protezione Civile. Il terreno, in particolare, è utilizzato sia per il ricovero dei mezzi e delle attrezzature della Colonna Mobile Nazionale delle Regioni, sia come centrale operativa in caso di emergenza.

La necessità di giungere alla stipula di un contratto risale al regime di concessione ventennale sull’intero sedime aeroportuale accordato ad Ava Spa nel 2014 dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Con la concessione, dal 25 settembre 2014, Ava è subentrata nei rapporti già facenti capo al ministero, compresi i rapporti con la Regione Liguria. Da qui la richiesta di pagamento di un canone per l’occupazione delle aree destinate alla Protezione Civile.

L’intesa raggiunta prevede la corresponsione di un affitto annuale pari a 16.500 euro fino al settembre 2034 (complessivamente quasi 300 mila euro), data in cui la concessione a Ava andrà a scadenza, salvo risoluzione anticipata in caso di revoca della concessione ad Ava e con possibilità di recesso in qualsiasi momento con preavviso di un anno.  Al termine della concessone ventennale gli immobili realizzati da Regione Liguria nell’area in locazione saranno acquisiti al demanio aeronautico.

You may also like...