Ecosavona pagherà a rate 5 milioni al Comune di Vado Ligure

Boscaccio 1

Entro il mese di settembre il Comune di Vado Ligure maturerà crediti per oltre 5 milioni di euro nei confronti di Ecosavona, la società del gruppo Waste Italia che gestisce la discarica comunale per rifiuti urbani del “Boscaccio”. Un tesoretto – fatto di canoni di concessione, oneri di servizio e una tantum – suddiviso in oltre 2,4 milioni di pagamenti scaduti e 2,7 milioni di somme che dovranno essere corrisposte al Comune tra marzo e settembre.

Comprensibili le preoccupazioni della giunta comunale, di fronte alle “significative difficoltà” di Ecosavona “ad eseguire i pagamenti alle scadenze prefissate”. Tanto che nel giugno scorso il Comune aveva ritenuto necessario, a titolo di garanzia, che la società di gestione costituisse una polizza fideiussoria da 1,5 milioni di euro. Difficoltà di onorare i debiti che hanno portato all’esigenza di ridefinire nuovamente gli accordi. Il Comune si è affidato ad un team di avvocati (Paolo Marson e Manuela Pessano) per studiare la situazione, poi si è giunti ad un confronto con Ecosavona, finalizzato a rateizzare i pagamenti, in modo da garantire all’Amministrazione comunale entrate mensili costanti, in modo da non stravolgere gli equilibri di bilancio dell’Ente.

La nuova intesa prevede versamenti mensili di 330 mila euro per febbraio e marzo 2017; 280 mila per aprile, maggio e giugno; poi 480 mila mensili da luglio sino all’estinzione del credito. A garanzia dei crediti Ecosavona sostituirà la polizza da 1,5 milioni rilasciata lo scorso anno da Gable Insurance con un’altra fidejussione da 1,8 milioni, rilasciata dalla stessa o da altra compagnia assicuratrice.

You may also like...