Servizi finanziari: forte calo di addetti in provincia di Savona

soldi-soldi

Sono poco più di 3.400 le imprese attive nel settore finanziario e assicurativo in Liguria nel 2016, con una crescita annuale dell’1,2% (+45 imprese tra settembre 2015 e 2016). Pesano per circa il 3% sul totale nazionale (116 mila) e danno lavoro a 12 mila addetti. Si tratta soprattutto

di imprese attive nelle attività ausiliarie dei servizi finanziari come broker, promotori finanziari, gestione fondi (2.083) e le attività finanziarie vere e proprie (316). Milano è prima a livello nazionale con 11 mila imprese e oltre 68 mila addetti, seguita da Roma, seconda con 9.800 imprese ma prima per numero di addetti (circa 87 mila), Torino (5.287 imprese) e Napoli (4.822). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro delle imprese al terzo trimestre 2016 e 2015.

In Liguria emerge Genova con 1.991 imprese (+32 sul settembre 2015), seguita da Savona con 608 (+8), La Spezia con 415 (+5) e Imperia con 399 (invariata). La situazione di sostanziale stabilità non è tuttavia confermata dal trend degli addetti ripartiti per provincia, in quanto ad un incremento di chi ha sede di lavoro a Genova (9.482, +445 in un anno), corrisponde un forte decremento di chi lavora a Savona (833, -277); a La Spezia gli addetti sono 1.380 (+8) e ad Imperia 583 (-5).

You may also like...