Riviere di Liguria: domani il consiglio camerale si sposta a Imperia

camera-commercio-imperia

L’appuntamento è quasi da ora fatidica: alle 11 del giorno 11 dell’undicesimo mese dell’anno, cioè domani venerdì 11 novembre. Ma con qualche esagerazione può anche essere definita una data “storica”, perché si tratta della prima riunione itinerante del consiglio della supercamera di commercio Riviere di Liguria, costituita alla fine dell’aprile scorso con l’accorpamento dei tre enti camerali di Imperia, La Spezia e Savona.

Domani il “parlamentino” delle imprese abbandonerà la sede centrale di Palazzo Lamba Doria, a Savona, per trasferirsi nella sede secondaria, o “staccata”, di Imperia, che è poi l’ex Camera di Commercio, in via Tommaso Schiva. L’ordine del giorno della seduta è impegnativo, in quanto si tratterà di approvare i tre distinti bilanci di esercizio, chiusi il 25 aprile scorso, degli enti camerali di Imperia, La Spezia e Savona e di dare luce verde al preventivo economico per l’esercizio 2016 della Camera Riviere di Liguria.

Inoltre si parlerà dei compensi per i componenti degli organi camerali e delle regole di funzionamento del consiglio camerale. Va ricordato che ieri il Governo ha approvato in seconda lettura il decreto legislativo di riforma degli enti camerali che prevede la gratuità delle funzioni esercitate all’interno degli organo camerali (ad esclusione dei revisori dei conti), e che consente ai dipendenti delle camere accorpate che risultino in esubero di essere collocati anticipatamente a riposo con una decurtazione del trattamento pensionistico.

You may also like...