Vince la liquidità: depositi bancari in forte aumento

soldini-soldini

A fine giugno 2016 risultano in forte ripresa, rispetto alla stessa data dell’anno precedente, i depositi bancari nelle tre province che rientrano nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio Riviere di Liguria. Continuano invece ancora a singhiozzo l’erogazione del credito, con segnali contrastanti nelle diverse aree geografiche. Il trend è evidenziato dalle elaborazioni dell’Ufficio statistica e studi camerale su dati della sede di Genova della Banca d’Italia.

In particolare, in provincia di Savona i depositi bancari sono cresciuti del 3,5% tra giugno 2015 e 2016, confermando l’andamento già rilevato nei due anni precedenti (rispettivamente +2,4% nel 2015 e +3,8% nel 2014). Stesse indicazioni da Imperia, con +5,2% nel 2016, +1,7% nel 2015 e +2,7% nel 2014. Anche la Spezia attraversa una fase positiva: +3,9% nel 2016, +0.5% nel 2015 e +1,3% nel 2014. Le scelte dei risparmiatori, in un periodo di rilevante turbolenza sui mercati finanziari, appaiono rivolte alla prudenza, contribuendo a mantenere elevata la liquidità.

Quanto ai prestiti, agli impieghi bancari, Savona nel 2016 denuncia un calo dell’1,0% rispetto allo scorso anno, confermando il trend degli ultimi due anni, mentre sia Imperia (+0,5%) sia La Spezia (+0,9%) riaffiorano in territorio positivo, dopo due anni di flessione.

You may also like...