In un frantoio la sede dell’Oleoteca Regionale Ligure

oleoteca conf stSi è svolta questa mattina, presso la sala consiglio della sede di Imperia della Camera di Commercio Riviere di Liguria, la conferenza stampa di presentazione del convegno “Da zero a 2000 in meno di un’ora”, in programma il prossimo 13 giugno per celebrare l’inaugurazione dell’Oleoteca Regionale.

Presenti alla conferenza stampa (nella foto) il presidente della Provincia di Imperia Fabio Natta, il presidente della Confcommercio e membro di giunta camerale Enrico Lupi, gli assessori regionali Alessandro Piana e Marco Scajola e il presidente dell’Oleoteca, e della Raineri Spa, Pierluigi Rinaldi.

L’Oleoteca Regionale avrà sede ad Imperia presso il frantoio Giromela. Il progetto, promosso dalla Regione Liguria, ha lo scopo di far conoscere e valorizzare le peculiarità agroalimentari del territorio, cardini della dieta mediterranea Patrimonio dell’Unesco. «Lo scopo dell’Oleoteca – ha spiegato il presidente Pierluigi Rinaldi – è quello di essere non solo vetrina dell’olio e dei prodotti tipici, ma anche centro di cultura e di consulenza per tutto ciò di cui gli operatori del territorio, grandi o piccoli che siano, hanno bisogno. Non vogliamo sostituire nessun ente, la nostra realtà servirà da affiancamento e supporto alle progettualità e alla comunicazione tra gli stessi».

L’Oleoteca sarà un centro operativo di incontro tra produttori, Camere di Commercio, soggetti pubblici e privati, riuniti insieme per attuare una strategia condivisa di valorizzazione e promozione dei prodotti del territorio e del territorio stesso.

Nella giornata dell’inaugurazione si presenterà inoltre un possibile futuro e prestigioso riconoscimento: l’impegno dell’Oleoteca è in prima battuta rivolto ad appoggiare la candidatura delle Alpi del Mare a Patrimonio dell’Umanità Unesco. Per la Liguria si tratterebbe di un ulteriore importante riconoscimento, dopo quello attribuito nel 1997 alle Cinque Terre e nel 2010 alla Dieta Mediterranea.

 

You may also like...