De Mari: Delfino presidente, Cristina Rossello nel cda

Delfino FedericoL’ingegnere Federico Delfino, professore e prorettore del Campus Universitario di Savona, è il nuovo presidente della Fondazione De Mari. E’ stato eletto all’unanimità, ieri pomeriggio, con la sua sola astensione, dal nuovo consiglio a 10, appena insediato. Con lui sono stati eletti gli altri quattro consiglieri di amministrazione: l’ex sindaco di Vado Ligure Attilio Caviglia, destinato ad assumere l’incarico di vicepresidente del cda, l’ex assessore al turismo del Comune di Loano Nicoletta Marconi, l’ex assessore provinciale al turismo Carlo Scrivano, direttore dell’Unione Provinciale Albergatori, e l’avvocato Cristina Rossello, savonese,  già segretaria del patto di sindaco di Mediobanca, vice presidente di Veneto Banca, consulente, tra gli altri, di Silvio Berlusconi e della Lega Calcio.

Delfino, che da cinque anni era vicepresidente del consiglio d’amministrazione, si trova a gestire la Fondazione De Mari Cassa di Risparmio di Savona in un momento non semplice ma ha confermato l’impegno nel settore sociale, dove da qualche anno interviene anche con funzioni di surroga, a fronte delle minori risorse a disposizione degli enti locali, senza rinunciare a proporsi come promotore di sviluppo del territorio, sia nel campo dell’arte (Museo della Ceramica) sia nell’istruzione.

Il nuovo consiglio è comunque atteso da prove impegnative, stretto tra la necessità di distribuire risorse per gli scopi statutari e le sempre maggiori difficoltà di mantenere il rendimento di portafoglio su livelli accettabili. Il permanere di tassi di interesse molto bassi non aiuta ad andare in questa direzione e l’imminente scadenza di considerevoli volumi di titoli acquisiti in anni più “generosi” rischia di accentuare questa tendenza.

You may also like...