L’acropoli di Savona rivive con incontri di realtà virtuale

Priamàr Cattedrale-e-VescovadoSavona medievale virtuale rivivrà, attraverso le elaborazioni grafiche di Gianni Venturino, mercoledì 11 e martedì 31 maggio, alle ore 17.30, in due incontri organizzati dalla Società Savonese di Storia Patria. La realtà virtuale ricostruita con l’utilizzo rigoroso delle fonti storiche e con la consulenza dei massimi esperti: i monumenti presentati – l’antica cattedrale sul Priamàr e la sottostante chiesa convento di San Domenico sono tra i più importanti edifici religiosi medievali di Savona, purtroppo entrambi completamente distrutti dai genovesi circa cinque secoli or sono.

Prima che i genovesi la distruggessero, all’epoca era considerata la più bella cattedrale del Mediterraneo, e probabilmente per la sua architettura e la sua straordinaria posizione, lo sarebbe ancora oggi. Così la pensa  Gianni Venturino, 86 anni, architetto savonese, tra i più affermati grafici pubblicitari in Italia e autore anche di numerosi personaggi e soggetti del mitico Carosello della tv nazionale.

La Cattedrale, con la Torre del Castello Nuovo, si stagliava verso il cielo sulla punta più avanzata del promontorio: di fronte Giuliano Della Rovere (poi papa Giulio II) aveva fatto costruire il palazzo vescovile, e la piazza era completata dalla Cappella di San Giovanni, dal battistero, dal monastero delle Recluse, dall’ oratorio dei disciplinati e dal palazzo dei Canonici , oltre a due chiostri interni. Tutto distrutto.

Alla base del Priamàr, tra i resti delle concerie e di altre attività produttive medievali, sono invece ben visibili i resti della chiesa di San Domenico il vecchio, importante insediamento religioso sorto a partire dal 1288 e distrutto nel 1544 con la costruzione della fortezza genovese.  Gli scavi archeologici condotti dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri a partire dal 1971, hanno consentito una completa conoscenza della pianta della chiesa e del chiostro contiguo. Mercoledì 11, nel primo incontro, presentato da Rinaldo Massucco, Gianni Venturino illustrerà le sue ricostruzioni virtuali della chiesa di San Domenico il vecchio nella sede di Storia Patria in via Pia 14/4.

Già nel 2007 Gianni Venturino aveva pubblicato una seconda revisione della sua ricostruzione grafica della cattedrale del Priamàr, pubblicata da Grafiche Fratelli Spirito. La terza revisione, che sarà presentata il 31 maggio, tiene conto di tutte le novità che dal 2007 ad oggi sono state svelate dal lavoro dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, in collaborazione con l’Università di Genova (corso di Archeologia Medievale diretto da Carlo Varaldo).

Nel secondo incontro, martedì 31, sempre nella sede sociale di via Pia, Venturino illustrerà la cripta dell’antica cattedrale, dove erano posizionate le opere artistiche che decoravano il monumento – oggi in buona parte conservate nel nuovo duomo, compreso il prezioso coro ligneo, il pulpito, il battistero, ecc.

Storia Patria ricorda anche che in sede di denuncia dei redditi, c’è la possibilità di devolvere il 5 per mille alla Società di Storia Patria (codice fiscale: 80024910095): ogni entrata è dedicata esclusivamente alle attività statutarie.

You may also like...