Balneari: una legge che allunghi di 30 anni le concessioni

bandiera blu savonaIncontro oggi in Regione Liguria, oggi, per le associazioni dei balneari liguri. Alla presenza dell’assessore regionale al demanio Marco Scajola, e dopo un saluto del presidente Giovanni Toti, si è proceduto ad analizzare le linee guida che il Governo ha anticipato alle Regioni e che dovrebbero essere alla base dell’attesa e auspicata nuova normativa nazionale in grado di superare la direttiva europea Bolkenstein che prevede di mettere in gara tutte le concessioni demaniali.

“Assieme all’Emilia Romagna e allì’Abruzzo, che assieme alla Liguria fanno da capofila in questa tormentata vicenda – ha detto Scajola -, abbiamo ricevuto una prima stesura delle linee guida di una legge nazionale che i balneari e noi chiediamo da tempo. Una legge che sia semplice e chiara. Abbiamo detto che ci va bene una proroga di 30 anni delle concessioni in corso e su questo siamo fermi, anche se riusciamo a comprendere le ragioni del governo che appare orientato su un tempo intermedio. Spagna e Portogallo si sono mossi per tempo, noi come al solito arranchiamo, ma per lo meno adesso il problema sembra essere entrato tra le priorità a livello romano”.

Al “tavolo” genovese, sede di un confronto periodico con la categoria, erano presenti tutte le sigle sindacali dei titolari degli stabilimenti balneari liguri, tutti d’accordo sulla necessità di una legge “semplice e chiara”, ma che sia anche veloce, per mettere in sicurezza le attuali concessioni.

You may also like...