Riciclati da Costa Crociere 400 mila tappi di plastica

DSCF0846Nell’arco di un anno, a bordo delle navi Costa Crociere,  e in particolare sull’ammiraglia Costa Diadema, sono stati  raccolti e sbarcati a Savona circa 400 mila tappi  di plastica (polietilene), per un peso complessivo  di circa una tonnellata, provenienti da bottiglie e bottigliette di plastica consumate a bordo. I tappi, raccolti grazie alla sensibilità del comandante di Costa Diadema  Massimo Garbarino e alla collaborazione di ospiti ed equipaggi delle navi, saranno ritirati per il riciclo separatamente rispetto al materiale a cui erano associati. Infatti i tappi sono confezionati con una tipologia di materia plastica con alte caratteristiche di riciclaggio rispetto al pet (polietilene tereftalato) di cui sono fatte le bottiglie. Una volta riciclata, la plastica dei tappi può essere utilizzata, ad esempio, per produrre paraurti e cruscotti per automobili.

Costa e Porto di Savona  hanno scelto di associare al riciclo dei tappi uno scopo benefico. Mentre le bottiglie saranno affidate al Corepla, il consorzio di filiera, i tappi saranno consegnati da Sv Port Service Srl alla Need You Onlus di Acqui Terme, la quale li utilizzerà per  finanziare il  “Sostegno A Distanza”, progetto volto ad aiutare i bambini orfani e quelli con famiglie particolarmente bisognose. “Lo scopo della nostra associazione- ha spiegato il presidente della Onlus Adriano Assandri-  è di perseguire con metodo e continuità un’azione tesa all’assistenza e alla tutela dei bambini e dei ragazzi bisognosi, sia in Italia che all’estero, con particolare riguardo ai Paesi più disagiati”.

“Il progetto di raccolta e riciclo della plastica dei tappi a bordo nave costituisce un’altra tappa dell’impegno che il Porto e la Compagnia armatoriale si sono assunti per la continua tutela dell’ambiente – ha affermato il presidente dell’Autorità Portuale di Savona Gian Luigi Miazza -. L’iniziativa ha generato quindi risultati positivi sia in termini ambientali sia sociali ed  è la dimostrazione concreta di quanto sia importante e fruttuoso impegnarsi sulle tematiche dei recupero del rifiuto in ogni contesto, incluso quello di un settore così importante come quello marittimo”.

“Iniziative come questa sono in linea con gli obiettivi di sostenibilità che caratterizzano il modello di crescita responsabile di Costa Crociere.  I benefici generati, sia a livello ambientale che sociale, sono molteplici. In questo caso si riutilizza per nuovi impieghi un materiale potenzialmente inquinante come la plastica; si dà sostegno a una Onlus impegnata nell’assistenza di bambini bisognosi; e inoltre si abituano ospiti ed equipaggio coinvolti nella raccolta a una buona pratica che può diventare un comportamento acquisito nella loro vita quotidiana” ha aggiunto Stefania Lallai, direttore Sostenibilità e Relazione Esterne di Costa Crociere.

You may also like...