La Regione riavvia il progetto Piaggio a Finale

 

SVI 5 4Riparte da via D’Annunzio, a Genova, sede della Regione Liguria, l’accidentato cammino dell’accidentato percorso della variante al piano urbanistico di Finale Ligure riguardante le aree (ormai) ex Piaggio. Per lunedì prossimo, 15 febbraio, è convocata la conferenza dei servizi che dovrà istruire la pratica riguardante, in senso tecnico, l’aggiornamento dell’Accordo di Programma sottoscritto dalle istituzioni e dall’azienda aeronautica nell’agosto del 2008.

L’aggiornamento si è reso necessario in seguito all’evoluzione del progetto di riqualificazione delle aree  industriali elaborato dagli architetti Marcofilippo Alborno e Andreas Kipar per conto del soggetto promotore, la società Finalmare Spa. Le novità ultimamente introdotte riducono ulteriormente i volumi residenziali previsti nella zona, prevedono lo spostamento a monte della via Aurelia con la trasformazione dell’attuale tracciato in pista ciclo-pedonale, la rinuncia a formare nuovi tratti di spiaggia, passeggiate a mare e passerelle, a favore della realizzazione di un parco marino e fluviale sul mare, in sponda destra del torrente Sciusa. Scompaiono dai disegni anche le due “torri” previste a ponente, sotto il promontorio della Caprazoppa, mentre è confermato il mantenimento, come testimonianza ed elemento distintivo, del grande hangar della Piaggio.

You may also like...